SEGUICI SU

Letti

Panoramica sulle ultime tendenze e mode delle camere da letto

Arredare la camera da letto: colori classici o ultimo grido? Anche l'arredamento subisce i dettami della moda che ultimamente si concentra molto sui colori, infatti esperti del settore come designers e arredatori d'interni, hanno sdoganato l'ingresso di tutti i colori anche nelle camere da letto. Se una volta il bianco faceva da padrone e le tinte naturali dei materiali non venivano toccate, oggi è possibile dare ampio spazio alla creatività e fare ricorso a tutta la palette cromatica, senza paura di uscire dal margine della regola. Le pareti smettono di dover essere rigorosamente bianche e possono cambiare dress-code: i colori sono tutti ammessi e i contrasti non solo piacciono, ma sono l'ultimo grido e generano entusiasmi tra gli esperti del settore. L'unico paletto inamovibile resta quello dell'accurata scelta di abbinamenti che si armonizzino tra loro o, a scelta, che contrastino in modo originale e unico.

La zona notte potrebbe, apparentemente, sembrare l’ambiente più facile da arredare. Con un letto, un armadio e dei comodini il gioco è fatto. Niente di più sbagliato: personalizzare una camera da letto può richiedere lo stesso impegno e tempo che occorre per gli altri ambienti della casa che si è scelto di arredare. Ma è piacevole e divertente in egual modo, perché dar spazio alla creatività significa mettere in risalto la propria personalità, della quale ogni dimora è la manifestazione più evidente.

Il design d’arredo ha avuto un'evoluzione sostanziale nel tempo: la trasformazione della zona notte ha fornito un nuovo volto all'ambiente. Infatti, ciò che prima si tendeva a rendere esclusivamente funzionale, veniva vissuto per quello che serviva, mantenendo se possibile, solo una stanza da poter mostrare a eventuali ospiti. La cucina era la cucina, la zona notte serviva solo per dormire, la zona living, se lo si aveva, era destinato ad accogliere visite ed era quindi mantenuto splendente e sempre in ordine per l'eventuale occasione. Oggi, il concetto di arredo e design è mutato notevolmente, rendendo ogni ambiente vivibile e accogliente come la zona notte.

I comodini sono tra i complementi d'arredo più amati della zona notte: c'è chi li destina a un ruolo esclusivamente estetico, impreziosendoli con soprammobili, cornici, vasi e, magari, con una bella abat-jour, e chi attribuisce loro finalità più pratiche, utilizzandoli come tavolini o come portaoggetti. Libri, bicchieri, riviste, sveglie, telecomandi, smartphone, caricabatterie,… la lista di oggetti che si vorrebbe avere a portata di mano quando si è a letto è potenzialmente infinita. Per questo motivo, è difficile che qualcuno scelga di escludere i comodini dalla propria zona notte. Ma quale comodino è meglio scegliere?

Negli ultimi anni il modo di abitare la casa è molto cambiato. La zona notte, per esempio, che prima era considerata solo un luogo di servizio in cui dormire e vestirsi, oggi è invece uno degli spazi più vissuti. Soprattutto quando la stanza da letto è condivisa, ad esempio con il proprio partner, è necessario quindi organizzare l’ambiente in modo che risulti confortevole. Solo così si può viverlo al meglio. Per far questo si può scegliere uno stile minimal che sia allo stesso tempo essenziale e in linea con le necessità della vita contemporanea.

L'arredamento in stile anni '50 continua a piacere e non conosce battute d'arresto, anche in fatto di mobili per la zona notte. Infatti, non si ferma il continuo interesse per il vintage, per i colori caldi e per quell’atmosfera un po' naïf e, allo stesso tempo, colma di energia positiva che si respirava nel secondo Dopoguerra. Quando si parla di tendenze in fatto di arredamento, quindi, il ritorno al passato è piuttosto presente negli ultimi anni: non vi è solo la voglia di sperimentare linee proiettate verso il futuro, ma anche di riscoprire la bellezza di atmosfere che hanno fatto la storia del design.

Come scegliere il letto contenitore per la camera coniugando aspetti pratici ed estetici

La scelta del letto per la camera rappresenta uno dei momenti più importati nell’acquisto dei mobili per la casa. Si tratta infatti di un pezzo di arredamento che ci accompagna per lungo tempo, solitamente una media di 10 anni prima di decidere di acquistarne uno nuovo, e che accoglie uno dei momenti più importanti della nostra giornata: il riposo. Nella scelta del letto, pertanto, è necessario prendere in considerazione le caratteristiche strutturali dello stesso, assieme alle peculiarità di rete e materasso, al fine di costruire il perfetto sistema di riposo. Inoltre è necessario tenere conto anche delle dimensioni della stanza e del design della casa.

Letti imbottiti e arredi vissuti per creare delle camere da letto in stile loft

Le tendenze d’arredo attuali vedono protagonisti i mobili dalle linee minimal, a cui non manca però un tocco eccentrico. Uno stile loft che tra ispirazione dai vecchi magazzini che si caratterizzavano per arredi grandi e resistenti, realizzati in legno e metallo. La “loft attitude” si adatta anche alla zona notte, con mobili che creano un’atmosfera accogliente e tranquilla giocando con forme semplici, ma rese accattivanti da dettagli ricercati che riescono a dare un mood vitale e moderno agli spazi. Letti imbottiti, pareti finestrate, lampade di design e arredi dall’effetto vissuto, sono gli elementi su cui puntare per chi vuole dare vita a una camera in stile loft.

Skin, il futuro del riposo

Finalmente la notte, la quiete della propria camera, il letto, il luogo in cui ci raccogliamo e finalmente ci sentiamo liberi, di sognare e di fantasticare. Farlo su Skin, il meraviglioso letto di Zanette, è il tocco in più, un’oasi di pace dall’elegante e raffinato contorno di pregiati materiali. Zanette, interpreta il gusto e l'eccellenza italiana, dal 1962 anno della fondazione. Zanette è cura del particolare, un'attenzione artigianale che non è stata mai persa nonostante l'evoluzione. Una qualità, quella dei prodotti Zanette, rappresentata dai mobili: meravigliose creazioni destinate a un pubblico amante delle cose belle e tecnicamente perfette. Skin, il letto attrezzato, racchiude nella sua linea avveniristica e allo stesso tempo classica, il concetto di modernità al servizio della funzionalità, ed è opera dell'arch. Adriano Castiglioni.