Madia Blake: volume e design

Madia Blake: volume e design

Una madia geometrica, un volume pieno ma alleggerito dal basamento che lo rialza, linee che si incontrano e creano il movimento: ecco la nuova madia Blake. Proposta in finitura antracite e con il top in HPL, la madia Blake è sicuramente un oggetto di design in grado di catturare lo sguardo e di porsi come protagonista in un living che evoca atmosfere moderne da loft metropolitano.

Ormai da anni la madia è ritornata in auge nell’arredamento moderno: si è trasformata da credenza con funzioni contenitive, a mobile senza tempo in grado di interpretare i trend di interior del momento, unendo comunque l’imprescindibile funzione contenitiva.

Funzione contenitiva e funzione di display di oggetti

Tuttavia, parlando di funzioni, la madia sembra oggi aver assunto una funzione più legata al display di oggetti, quadri e illuminazione di design sapientemente posti sopra il top. In questo senso al madia Blake rappresenta la soluzione ideale: il top in HPL, infatti,  richiama l’aspetto del marmo, ma vi unisce tutte le caratteristiche di questo materiale estremamente robusto, resistente ai graffi, all’usura  e facile da pulire. Un perfetto sfondo su cui disporre piante, libri, lampade e oggetti per creare la propria combinazione ideale che può variare a seconda della stagione, dell’umore o delle tendenze più attuali.

Madia Blake di Zanette

Movimento e linee geometriche

Le ante non sono simmetriche, diverse per  misure e giochi di linee creano una sensazione di movimento accentuata e definita dalla presa maniglia. Grazie a questi giochi, sapientemente studiati, la madia Blake evolve rispetto alle linee di tendenza degli ultimi anni legati al revival degli anni Cinquanta del secolo scorso, per tracciarne una nuova che esprime la mission di Zanette volta a rispondere, o addirittura anticipare, le esigenze dell’abitare moderno con soluzioni caratterizzate dall’artigianalità made in Italy e dalla cura sartoriale per ogni dettaglio.