Design senza tempo per la madia complanare Frame

Design senza tempo per la madia complanare Frame

Un living moderno, ma non solo, necessita sicuramente di un elemento che sia d’appoggio e contenimento e contemporaneamente detti lo stile che si desidera esprimere. Ad assolvere un compito non banale, vi sono solitamente più elementi, ognuno con le sue peculiarità.

A volte, tuttavia, è possibile dare una risposta univoca: la madia, oggetto d’arredo dalla storia antica, nella sua reintepretazione moderna può assumere tale ruolo. Grazie alle diverse chiavi di lettura, una madia può contribuire in modo importante all’ordine di un soggiorno, restituendo carattere grazie alla scelta dei materiali e nelle proporzioni.

Condividere le emozioni dello stare insieme, parlando del proprio stile grazie alla rassicurante presenza del legno massiccio, alla minuziosità delle forme geometriche sapientemente alternate dalle venature, alla solidità di un design che non appartiene a nessuna epoca e al tempo stesso si adegua a tutte. La madia Frame, ideale soluzione funzionale ed estetica per un living che vuole raccontarsi a partire dai dettagli, è tutto questo e molto altro, grazie alla doppia anta complanare e dai materiali di pregio, quali il rovere termocotto abbinato ad un basamento opaco antracite.

MATERIALI DI PREGIO PER UN SOGGIORNO DI CLASSE

Madia complanare Frame

Quasi fosse un oggetto da tramandare di generazione in generazione, come un prestigioso orologio da polso nel rapporto tra padre e figlio, la madia Frame, prodotta da mani esperte, coniuga con raffinatezza le esigenze di contenimento a quelle d’espressione. Ricercatezza e sapiente equilibrio, valori di un tempo e passione per l’arredo di qualità: sono i concetti che si declinano in questa proposta d’arredo, capace di porsi in contesti moderni come classici con la medesima facilità.

Cura dei dettagli, volumi che valorizzano l’ambiente e nobilitano la casa: le proposte della collezione Casablanca continuano ad assecondare la ricerca del benessere sensoriale ed emozionale, senza mai dimenticare le primarie funzioni per le quali sono concepiti.